Kdrama: 5 serie tv coreane romantiche da vedere

Kdrama: serie tv coreane romantiche

Se siete inguaribili romantici e non avete mai visto un Kdrama, ovvero una serie tv coreana, fermatevi qui. Non andate assolutamente avanti nella lettura. Pericolo non ritorno. Se invece siete già k-addicted, ecco 5 tra i K-drama romantici che preferisco.

PREMESSA. Una K-drama tira l’altro, come le patatine. Ripropongono spesso le stesse strutture narrative e gli stessi archetipi di personaggi, ma non a discapito della godibilità. Anzi ci si ritrova comodi alla fine dentro a queste ridondanze, rassicurati e pronti a godersi la ventina di episodi senza il rischio di annacquamenti dato dalla eccessiva serializzazione, che diciamocelo, persino nel Trono di Spade non ha retto. Qui invece una singola serie, una faccenda pulita. Senza contare un dettaglio non trascurabile: sono visibili in streaming gratuitamente e legalmente.

Something About 1 Percent (1%의 어떤것)

K-drama romantici: Something about 1%

Lee Jae-in (Ha Seok-jin) è, come spesso capita, “l’erede dal cuore di ghiaccio”. Suo nonno, il patriarca, non gradisce la sua arroganza e freddezza, e decide che non gli lascerà un soldo a meno che non stipuli un contratto di fidanzamento con la perfetta sconosciuta Kim Da-hyun (Jeon So-min), insegnante di scuola elementare dal cuore d’oro. All’inizio non si sopportano, per reciproco interesse inscenano una finta relazione, ma si sa, gli opposti si attraggono, e ora della fine… Indovinate?
Regia: Kang Cheol-Woo
Soggetto e sceneggiatura: Hyun Go-Woon
Anno di produzione: 2016

The Legend of the Blue Sea (푸른 바다의 전설)

K-drama romantici: The legend of the blue sea

Molto più elaborato narrativamente, al limite del contorto, questo K-drama ha un tocco fantasy che non guasta. Narra la storia d’amore tra una sirena e un umano che si inseguono tra le pieghe del tempo. Qualche perdita di memoria di troppo non basta a guastare la serie che giova del cambio temporale tra Corea dei giorni nostri e Corea antica, e della presenza di due tra gli attori di K-drama (e non solo) più quotati: la magnetica Jun Ji-hyun e Lee Min Ho, un volto da Ukiyo-e.
Regia: Jin Hyuk
Sceneggiatura: Park Ji-eun
Anno di produzione: 2016

Healer (힐러)

Un k-drama con taglio d’azione e cenni di parkour (a tratti un po’ forzati), è interpretato da due attori tra i più amati in patria: Ji Chang-wook e Park Min-young. La trama è costruita intorno alla figura di Healer, un misterioso personaggio che vive una vita nell’ombra e nel mistero, prestandosi ad un mestiere pericoloso nel tentativo di ottenere verità e giustizia per quanto avvenuto decenni prima ad un gruppo di giornalisti e amici che gestivano un’emittente illegale. L’incontro con una giovane e graziosa giornalista, cambierà il suo destino.
Regia: Kim Jin-woo-II, Lee Jung-seob
Sceneggiatura: Song Ji-na
Anno di produzione: 2014

Hotel del Luna (호텔 델루나)

Fantasmi in abbondanza, salti temporali tra epoche diverse, qualche scena che ammicca all’horror per un k-drama un tantino contorto, ma che si fa seguire e ora della fine regge. Jang Man-wol è un fantasma che gestisce un hotel molto particolare: è il luogo in cui finiscono le anime che hanno qualcosa in sospeso e rimangono intrappolate tra aldilà e aldiquà. Il rancore e il senso di colpa per la sua vita passata, la tengono in sospeso da secoli finché incontra un uomo che l’aiuterà ad andare oltre. La protagonista è tra i personaggi femminili più intriganti e l’attrice Lee Ji-eun (in arte IU) interpreta bene la parte.
Regia: Kim Jeong-hyeon-I, Oh Choong-hwan
Sceneggiatura: Hong Jeong-eun, Hong Mi-ran
Anno di produzione: 2019

Knowing-Wife (아는 와이프)

Classico dramma familiare: una coppia sposata con figli piccoli è sopraffatta dalle difficoltà quotidiane, così il rapporto tra moglie e marito si deteriora finché i due arrivano a detestarsi e accusarsi vicendevolmente per qualsiasi cosa. Ma a un tratto a lui viene data l’occasione di rifare tutto da zero, tornare indietro nel tempo al giorno in cui ha conosciuto la moglie. Cosa decide? Di evitarla. La sua vita riparte così in tutt’altra maniera. Sembra felice e soddisfatto finché non la incontra di nuovo, ma lei ovviamente non sa neanche chi lui sia. Una storia alla “Ricomincio da capo” divertente e romantica, che fa tifare per tutti i neo-genitori alle prese con la vita che non si aspettavano.
Regia: Lee Sang-yeob-I
Sceneggiatura: Yang Hee-seung
Anno di produzione: 2018

Già che ci sei sbircia qui...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *